In Attrezzatura/ Fotografia

Macchina fotografica: la nostra esperienza con la Panasonic Lumix GX800

chimera_sakura

Spesso riceviamo richieste di informazioni e consigli sulla attrezzatura fotografica.

Partiamo dalla premessa che non esiste una macchina fotografica universale. In commercio potete trovare fotocamere reflex, mirrorless, bridge e compatte. Quale scegliere? Ogni marchio e modello ha le sue caratteristiche.
 
Per questo motivo è importante studiare bene le schede tecniche, per capire quale fa al caso vostro, prima di acquistarne una. Per chi è interessato ai video servirà una fotocamera con AF veloce e ottiche silenziose; per chi pratica foto sportiva o soggetti in movimento (cani esempio) servirà una camera con AF veloce (possibilmente con tracking) e una buona raffica e così via.
Dopo aver selezionato alcuni modelli, vi suggeriamo di utilizzare un sito di confronti per verificare le differenze (vi lasciamo i link nel prosieguo dell’articolo). Occhio anche a dimensioni e peso, per i motivi che vi diremo tra poco.
 
Potete scattare con qualsiasi mezzo, anche lo smartphone, perché la macchina fotografica non è tutto.
Come diceva John HedgecoeAttrezzatura e tecnica sono solo l’inizio. È il fotografo che conta più di tutto.
 
 
Noi utilizziamo una Panasonic Lumix GX800.
È la più piccola mirrorless esistente e questo è il motivo principale per cui è stata scelta.
Estremamente portatile, permette di averla sempre in borsa o nello zaino. Inutile avere una reflex che consente di realizzare foto meravigliose, se la lasciamo sempre a casa perché ingombrante o pesante. In questo caso, meglio una compatta di fascia medio alta. Ci consentirà di realizzare degli ottimi scatti con poco peso in più di uno smartphone attuale.
 
La Lumix GX800 è piccola come una compatta, ma con una grande differenza: consente di cambiare ottica a seconda delle necessità. Questo non è un dettaglio da sottovalutare!
 
 
La Lumix GX800 ha un sensore da 16 megapixel (grande risoluzione in dimensioni contenute!); supporta il formato raw (prediletto dai fotografi poiché non viene elaborato dalla macchina fotografica e consente di recuperare molti dati in fase di post produzione, con appositi programmi di foto ritocco); dotata delle funzioni Video 4K, Post Focus, Focus Stacking è ideale per qualunque tipo di fotografia.
Ai principianti vengono in auto le c.d. “modalità scena” (ritratto, sport, notte…). Sono inoltre presenti le modalità Priorità di apertura e Priorità di scatto.
 
Oltre all’obiettivo kit Panasonic Lumix G Vario 12-32mm (decisamente piccolo), abbiamo avuto modo di provare il Sigma 60mm f/2.8 DN e recentemente il Panasonic G‑Serie 25mm f/1.7. Quest’ultimo è ormai sempre montato sulla fotocamera e realizza degli scatti eccellenti, anche a tutta apertura, con un ottimo bokeh.
 
La Panasonic Lumix GX800 è una micro quattro terzi (abbreviato MFT), sistema prende il nome dalla dimensione del sensore. A nostro avviso, questo è un ulteriore vantaggio. Il corpo macchina, infatti, è compatibile con tutte le ottiche MFT (anche se di diverso marchio), come ad esempio le ottiche Olympus. Inoltre, consente di montare svariate ottiche vintage, presenti sul mercato dell’usato, che possono garantire un uso creativo e diverso della fotocamera.
 
La nostra esperienza con la Panasonic Lumix GX800 è assolutamente positiva e sicuramente se un giorno dovessimo decidere di fare un upgrade, non avremo dubbi e sceglieremo un nuovo corpo macchina in casa Panasonic.
 

Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato. Mi raccomando non dimenticare di condividere l’articolo e mettere “mi piace”.

Per verificare le caratteristiche della Lumix GX800 cliccate qui
Per effettuare confronti tra le fotocamere cliccate qui
Per confrontare le dimensioni delle fotocamere cliccate qui